• Via Giovanni Balicco, 113, 23900 Lecco LC
  • Orari: da Lunedì a Venerdì: 09.00 - 18.00
  • Contatti

    +39 0341 288440

  • Email

    info@invernizziass.it

Dai profili social agli accessi al conto corrente fino al blog personale: oggi è possibile decidere a chi lasciare in eredità la gestione della propria vita virtuale

Anche il testamento si adegua al progresso tecnologico. Oltre a capitali e immobili, oggi è possibile salvaguardare password, account, profili social, conti correnti online. Basta decidere in anticipo a chi lasciare la propria vita virtuale. Come? Con un testamento digitale dove indicare le persone fidate a cui fornire le credenziali e le disposizioni su quali contenuti cancellare e quali conservare. Numerose piattaforme social prevedono già delle aree specifiche nelle quali è possibile farlo.

Facebook, per esempio, propone di indicare un contatto erede che potrà scrivere un post di addio sul proprio profilo, rispondere a eventuali richieste di amicizia, cambiare l’immagine di copertina, chiedere la disattivazione dell’account ed eventualmente scaricare una copia di ciò che è stato pubblicato e condiviso. Google, invece, con la funzione Inactive Account consente di scegliere fino a 10 persone per gestire il profilo dopo la scomparsa del titolare: i beneficiari vengono a conoscenza della nomina con un alert dopo tre mesi di inattività dell’account. Si può anche chiedere che ciò che è stato condiviso pubblicamente, dai video su YouTube ai post di Google+, venga cancellato dopo un lungo periodo di inattività. Twitter non prevede la possibilità di fare un testamento digitale ma permette ai familiari o a una persona autorizzata di chiedere la cancellazione dell’account fornendo le prove della morte del proprietario attraverso un’apposita procedura online. Lo stesso vale per LinkedIn, che nel modulo digitale chiede il tipo di rapporto che si aveva con la persona che è venuta a mancare.

Esistono poi servizi specifici come BoxTomorrow che consentono di creare un vero e proprio testamento digitale. Una volta registratosi, l’utente entra in possesso di una “scatola” virtuale in cui riporre video, foto e documenti. È possibile anche inserire un file con le credenziali di accesso per tutti i servizi che si è soliti usare (come per esempio Outlook). Dopo la morte del titolare delle credenziali, i beneficiari, preventivamente nominati, potranno aprire la scatola virtuale e accedere al suo contenuto. E mentre nuove figure professionali si specializzano nel raccogliere le volontà digitali delle persone, una soluzione “fai-da-te” (anche se priva di valore legale o testamentario) resta quella di mettere in sicurezza il proprio patrimonio virtuale trascrivendo password e dati personali e lasciandoli a una persona di fiducia.

Chi è così lungimirante da pensare alla propria eredità su Internet, poi, non può che voler proteggere i propri cari anche a livello materiale. Per esempio sottoscrivendo una polizza vita per far sì che le persone amate mantengano inalterato il loro stile di vita qualsiasi cosa accada. Lovia è la polizza vita temporanea caso morte di Allianz che risponde a queste esigenze con la massima flessibilità: consente di stabilire la durata della copertura e se ricevere l’intero capitale in un’unica soluzione o in rate semestrali certe per un periodo di 5 o 10 anni. Inoltre il versamento del premio può avvenire in un’unica soluzione o tramite rate annuali. Il capitale assicurato è impignorabile e insequestrabile, escluso dal reddito imponibile ai fini Irpef e dall’asse ereditario. Questo significa che i beneficiari possono essere scelti in tutta libertà, anche senza vincoli di parentela. Oltre ai vantaggi fiscali legati alla detraibilità del premio pagato (nella misura del 19% su un premio massimo di 530 euro l’anno), Lovia offre la possibilità di abbinare una garanzia aggiuntiva che in caso di decesso per infortunio prevede di raddoppiare il capitale assicurato (e di triplicarlo se il decesso è causato da un incidente stradale). E se si sceglie la versione a capitale decrescente si garantisce ai beneficiari una somma subito disponibile per far fronte a impegni finanziari che diminuiscono nel tempo come, per esempio, il mutuo della casa o un prestito personale. Una soluzione ideale per chi vuole evitare che i propri cari si ritrovino ad affrontare da soli un imprevisto, anche con un piccolo premio annuo costante.


Tags: , , ,